Archivi categoria: Uncategorized

GESTIONE PRIVACY AI SENSI DEL REGOLAMENTO 679/2016/CE

La presente Informativa sulla privacy copre le pratiche informative dell’Associazione Amici di Anna Maria ed è efficace dal 25 maggio 2018.

Privacy

Informativa dell’Associazione Amici di Anna Maria in materia di protezione dei dati personali.

Desideriamo informarLa che i Suoi dati personali raccolti saranno utilizzati solamente da parte dell’Associazione Amici di Anna Maria, nel pieno rispetto dei principi fondamentali, dettati: dalla direttiva 95/46/CE del Parlamento Europeo relativa alla tutela delle presone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali e della circolazione dei dati; dalla direttiva 97/66/CE per la tutela della privacy nelle telecomunicazioni; dalla direttiva 97/07/CE e dal D. Lgs. 185/99 per la protezione dei consumatori nei contratti a distanza; dalla direttiva 00/31/CE per il commercio elettronico; del decreto legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” ; del Decreto Legislativo 70/2003 in tema di commercio elettronico e, a far data dal 25 maggio 2018, al Regolamento 679/2016 se soggettivamente applicabile.

L’Utente riconosce e concorda che l’Associazione Amici di Anna Maria non controllerà il contenuto delle informazioni create, trasmesse o comunque diffuse tramite i servizi online e che, pertanto, non può in alcun caso essere ritenuta responsabile per il contenuto pubblicato o diffuso qualora questo sia illecito, lesivo della privacy altrui e, in ogni caso, contrario alla Policy di Utilizzo del Servizio o alle regole di Netiquette. L’Utente è responsabile in via esclusiva dell’adozione e del rispetto di adeguati mezzi per la sicurezza e tutela dei propri dati, comunicazioni, informazioni e sistemi.

L’Associazione Amici di Anna Maria è autorizzata a trattare ed archiviare nei propri data base il nominativo, il tipo di servizio, i resoconti dell’attività ed altre informazioni dell’Utente, forniti dallo stesso per qualsivoglia utilizzo. L’Utente autorizza il trattamento da parte dell’Associazione Amici di Anna Maria di tali dati per finalità inerenti la prestazione dei Servizi forniti. Inoltre, ai sensi dell’art. 13, il Cliente autorizza l’Associazione Amici di Anna Maria all’archiviazione, all’elaborazione e alla comunicazione di dati relativi all’Utente, con le seguenti finalità: analisi statistiche, indagini sulla soddisfazione degli Utenti, revisioni, archiviazione di dati storici, informazioni cambiate direttamente o a mezzo strumenti elettronici.

Dati Sensibili

Il Codice considera sensibili i dati personali idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche, politiche, sindacali e lo stato di salute, e li tutela con particolare attenzione. L’Associazione Amici di Anna Maria non memorizza o tratta dati considerati sensibili.

Tutti i dati personali che raccogliamo fornendovi i nostri servizi vengono gestiti e trattati con la massima attenzione, come da sempre è avvenuto negli anni trascorsi.

Di seguito trovate la spiegazione dei problemi relativi alla sicurezza dei vostri dati personali.

Chi raccoglie e tratta i dati raccolti?

I dati sono raccolti dall’Associazione Amici di Anna Maria, con sede ad Albese con Cassano, Como, Italia.

Che tipo di informazioni vengono raccolte?

Vengono raccolte, gestite e memorizzate le informazioni fornite dall’utente durante la registrazione o richiesta di informazioni. Informazioni di contatto: nome, indirizzo, numero di telefono e indirizzo e-mail.

Le informazioni ottenute dall’Associazione Amici di Anna Maria automaticamente nel corso dell’utilizzo da parte dell’utente dei servizi: indirizzi IP del computer che utilizzi per accedere ai nostri servizi, al tipo di browser e alla lingua del browser.

Le informazioni di contatto e le informazioni ottenute dall’Associazione Amici di Anna Maria vengono automaticamente indicate come dati personali.

L’Associazione Amici di Anna Maria può anche avere accesso ad altri dati memorizzati ed elaborati dagli utenti, quali: codice sorgente per l’applicazione, database utilizzati dalle applicazioni, file generati dalle applicazioni, cronologia delle operazioni eseguite dagli utenti. Tuttavia, l’Associazione Amici di Anna Maria non possiede, trasferisce, condivide, controlla o indirizza l’utilizzo di tali informazioni in nessun caso. Solo gli utenti hanno il diritto di recuperare e modificare l’uso di tali informazioni, esercitato i relativi diritti dell’interessato come prevede il nuovo regolamento EU 679/2016 (GDPR).

Per quale scopo raccogliamo i vostri dati personali?

Tutti i dati personali raccolti vengono elaborati esclusivamente per le comunicazioni dell’Associazione Amici di Anna Maria (nel limite del legittimo interesse e secondo i principi di accountability).

Per gli scopi sopra indicati, i dati possono essere utilizzati, in particolare, per:

  • aiutare a diagnosticare problemi con i nostri server e amministrare il sito;
  • tenere traccia delle vostre attività sul sito al fine di determinare le vostre preferenze, in modo che il servizio possa essere adattato alle vostre esigenze e necessità;
  • gestire e migliorare il sito;
  • contattarvi nel vostro interesse al fine di fornire chiarimenti e informazioni relative ai nostri Servizi
  • proteggere i nostri diritti e proprietà e i diritti degli utenti del sito;
  • assicurare un servizio tecnico efficiente;

Come conserviamo e utilizziamo le informazioni raccolte?

Tutti i vostri dati personali ottenuti durante le registrazioni iniziali, così come quelli ottenuti durante l’utilizzo dei nostri servizi sono memorizzati e trattati in modo coerente con i requisiti del nuovo regolamento EU 679/2016.

Al fine di proteggere i vostri dati da accessi non autorizzati, alterazioni non autorizzate, divulgazione o distruzione vengono utilizzate le misure di sicurezza appropriate. Includono: audit interno dei dati raccolti, procedure di archiviazione ed elaborazione e misure di sicurezza sotto forma di misure di sicurezza fisica per proteggere da accessi non autorizzati ai sistemi che memorizzano i dati personali.

Per erogare i nostri servizi utilizziamo alcuni data processor esterni, operando affinchè siano il numero minore possibile. Questi sono solo i nostri subappaltatori, tecnici, fornitori di servizi, persone che collaborano esclusivamente per supportare lo sviluppo o il miglioramento dei servizi e in relazione alla fornitura di servizi all’utente. Questi data processor esterni sono vincolati da obblighi di riservatezza e in caso di inosservanza di tali obblighi saranno soggetti a misure disciplinari, compresa la risoluzione del contratto e sanzioni penali.

Per quale scopo utilizziamo i dati personali?

Il team dell’Associazione Amici di Anna Maria non accede o interagisce con i dati o le applicazioni dei clienti come parte delle normali operazioni. I vostri dati personali non saranno MAI venduti da noi e mai saranno messi a disposizione di terzi.

Con chi possono essere condivisi i vostri dati personali?

I dati personali raccolti possono essere condivisi con altre società o individui solo nelle circostanze consentite dalla legge e solo nelle seguenti circostanze:

  • le informazioni sono trasmesse su richiesta delle autorità di legge (es. GDF, Garante, Magistratura) in caso di violazione della legislazione da parte degli utenti.

Come potete aggiornare le vostre informazioni personali?

Come nostri clienti avete il diritto di accedere ai vostri dati personali e correggere informazioni errate o non aggiornate. Gli utenti inviando la richiesta tramite email a info@lagioiadiunavita.it. Le richieste di cancellazione dei vostri dati verranno gestite entro 72 ore lavorative.

I dati raccolti automaticamente non potranno essere modificati o rimossi. I dati di fatturazione verranno archiviati per tutto il tempo necessario per l’erogazione del servizio e per gli obblighi di legge. Altri dati saranno cancellati entro 30 giorni.

Come comunichiamo con l’utente?

La comunicazione con l’utente in questioni relative all’utilizzo del servizio può essere effettuata tramite e-mail o telefono, ove l’interessato li avesse comunicati, ovvero a mezzo servizio postale.

Come viene modificata la politica sulla privacy?

Ci riserviamo il diritto di modificare questa Informativa sulla privacy al fine di riflettere i cambiamenti nei nostri servizi e rispondere al feedback che voi e gli altri clienti possono fornire. Tuttavia, non modificheremo mai di proposito la politica in modo da renderla meno protettiva per i vostri dati. Eventuali modifiche all’Informativa sulla privacy saranno pubblicate sempre su questa pagina.

 

Le modifiche della presente informativa saranno sempre ben evidenziate. Nella parte iniziale dell’informativa sarà indicato il livello di aggiornamento ed una data di ultimo aggiornamento così che si possa comprendere bene se sono intervenute modifiche.

In caso di domande sulla presente Informativa sulla privacy o su come vengono gestiti i dati, è possibile contattarci all’indirizzo info@lagioiadiunavita.it, oppure inserire un commento nel campo sottostante, indicando i propri riferimenti e il proprio indirizzo email.

Ultimo aggiornamento: 16 maggio 2018

*
*
*
*
*
*

ANNA MARIA E PAPA FRANCESCO: UNA CONSONANZA SIGNIFICATIVA

Come ogni anno, anche nel 2018 abbiamo ricordato l’anniversario della scomparsa di Anna Maria: sabato 14 aprile don Alberto Maria Mandelli ha celebrato la Santa Messa presso la chiesa di San Lorenzo in Villa Romanò e poi, nel vicino oratorio, ha proposto una riflessione su Anna Maria.

Francesco

Conscio delle difficoltà a tener vivo il ricordo della cara amica (col passare degli anni diversi amici anziani ci hanno lasciato) e della scarsa risonanza della fama di santità di Anna Maria, a distanza di anni dalla sua scomparsa, don Alberto ha però sottolineato con forza che IL MONDO HA IL DIRITTO DI CONOSCERE LA GIOIA DI ANNA MARIA, e che È NOSTRO DOVERE FARLA CONOSCERE.

Da qui l’invito a trovare nuovi modi di comunicazione, più vicini alla sensibilità odierna. E allora, quale spunto migliore di quello che ci viene fornito da Papa Francesco? La gioia è un suo messaggio costante, lo si ritrova nei principali documenti del suo Magistero: Evangelii Gaudium, Amoris Laetitia, Gaudete et Exsultate. La conformità dell’impronta di Anna Maria con le linee guida del Pontefice, la gioia, l’apertura all’amore non solo per la propria famiglia ma per tutti, soprattutto i più bisognosi, sono elementi che fanno molto riflettere.

Ascoltiamo le parole di don Alberto direttamente dalla sua voce:

Dopo la lettura di alcuni scritti di Anna Maria, Miriam ha annunciato una bella sorpresa: oltre agli abitanti del territorio, naturalmente facilitati nel condividere la serata, stavolta c’erano due amici provenienti da Roma, che avevano conosciuto Paolo Marchisio con Giannino e Stella Pozzoli, intessendo con loro un rapporto che si è mantenuto nel tempo.

Ecco la registrazione dell’intervento di Maurizio, giunto insieme al figlio Davide che ora lavora a Varese:

 

Francesco

Infine, sugli stimoli di don Alberto si è sviluppato un interessante dibattito, conclusosi con una preghiera e la benedizione ai presenti.

Appuntamento alla prossima riunione della Giunta dell’Associazione, per avviare un concreto piano di lavoro sulla base degli stimoli di don Alberto.

Se chi ci legge ha idee e suggerimenti, non esisti a contattarci: è possibile inserire un commento direttamente su questa pagina oppure scrivere a presidenza@lagioiadiunavita.it. Chiediamoci come fare a comunicare ai giovani di oggi il pensiero di Anna Maria, in modo che tanti possano scoprirne la grande attualità e farne tesoro nella propria vita.

A presto!

 

COME TROVARCI

Ventisettesimo anniversario della scomparsa di Anna Maria

Sabato 1 aprile 2017 ci siamo ritrovati per ricordare l’anniversario della scomparsa di Anna Maria.

Dopo ventisette anni siamo tornati nella parrocchiale di San Lorenzo a Villa Romanò per la santa messa concelebrata dal parroco don Costante e da don Alberto Mandelli.

Dopo la messa, chi ha potuto fermarsi ha partecipato ad un intenso incontro di riflessioni e ricordi, coordinato da Miriam e introdotto da una bella meditazione di don Alberto che ha centrato le sue parole sul tema della croce. Vediamo insieme la traccia del suo intervento e ascoltiamo direttamente le sue parole:

Don Alberto Mandelli

ANNA MARIA, UNA BELLA DISCEPOLA DI GESÙ

Chi non prende ogni giorno la sua croce

chi non l’abbraccia,

chi non se la carica sulle spalle, chi non mi viene dietro portandosela in letizia e semplicità di cuore, non può essere mio discepolo. (cfr. Luca 9.23)

La Croce è carne crocifissa:

non carne svilita o disprezzata

ma carne riportata sotto la signoria dello spirito:

non più la carne canne le sue voglie e vogliuzze che soffoca lo spirito

ma lo spirito che signoreggia la carne…

La Croce è orgoglio inchiodato:

non personalità svilita o complessata che stravolge lo spirito

ma l’io riportato sotto la signoria dello spirito:

non più l’io coi suoi diritti e prete che stravolgono lo spirito

ma lo spirito che signoreggia l’orgoglio.

carne crocifissa, trionfo dello spirito di sacrificio,

orgoglio inchiodato, trionfo dell’umiltà,

liberazione dello Spirito,

come le rondini a primavera

che ebbre di luce di sole,

di vento sfrecciano nel cielo limpido

lanciando nell’aria trasparente e pura i loro gridi di gioia…

simili all’anima che passando per il Venerdì santo

è giunta al mattino radioso di Pasqua…

risorta col Cristo!… trasformata nell’amore!.

 

Dopo la meditazione di don Alberto, Miriam ha coinvolto i presenti nella lettura delle parole di Anna Maria tratti dall’opuscolo “Colloquio continuo con Gesù” e dal libro biografico intitolato “Altri impegni a servizio della Chiesa”. Ve li proponiamo di seguito, per condividere questi ricordi anche con chi non ha potuto partecipare:

 

Sul tema dell’umiltà:

(Autunno 1972, dopo aver meditato Mt 16, 24 – “Se uno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua”)

Signore, dammi sempre la volontà di cercarti, di seguirti, di camminare sulla strada che Tu hai tracciato: Tu sei la via, la verità, la vita.

(Propositi)

– Non essere attaccata alle mie idee.

– Seguire i consigli di Paolo, che vede il mio bene.

– Non lasciarmi prendere dall’ansia.

– Controllare i miei nervi, le mie parole; tacere ed ascoltare di più.

Signore, aiutami a chiedere scusa castigando il mio orgoglio.

 

(Anno 1974, dopo aver meditato la parabola del fariseo e del pubblicano: Lc 18, 9-14):

Signore, dammi un cuore puro e semplice come quello di un fanciullo, come quello di un bambino che nel prossimo non sa vedere il male, che lo ama così com’è, che fa partecipe l’altro delle sue piccole gioie …..

Signore, aiutami ad essere umile, soprattutto nei confronti di Mammina e di Paolo, nei confronti degli altri parrocchiani; aiutami a riconoscere i miei sbagli e a migliorarmi.

(Estate 1975, dopo aver meditato Mt 10, 5-42, in particolare il versetto 8: “Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date”)

Signore, molto spesso io faccio pesare ciò che do, faccio notare il tempo che il dare mi ha portato via, non do con gioia. Spesso aspetto gratitudine dopo aver dato, e quando non c’è mi dispiace. Signore, voglio mettere in pratica la tua parola: dare gratuitamente (senza aspettare ricompensa, senza contare, con gioia sempre).

 

Sul tema del sacrificio:

(1972, dopo aver meditato 1 Ts 5,2: “Come un ladro di notte, così verrà il giorno del Signore”):

Se per me venisse ora il giorno del Signore, come sarei? ….. Devo farmi dei meriti, facendo sacrifici di autocontrollo, cercando di essere dolce e gentile, senza affannarmi per le cose quotidiane. Mi sentirò così più unita a Te già in questa vita; la vita mia e della mia famiglia sarà più felice, e sarà un anticipo della gioia del Paradiso. Grazie, o Signore, per la tua Parola, che è fonte di vita per me.

 

(4 aprile 1975, dopo aver meditato Mt 5, 13: “Voi siete il sale della terra. Ma se il sale perde il sapore ….”):

Con un comportamento pieno di amore e carità, io posso dare la felicità a tutta la nostra famiglia; e dare la felicità significa anche far regnare la grazia, che è gioia. Con la nonna, posso interessarmi di più della sua salute, dei suoi passatempi, delle sue passeggiate; pòosso far sì ceh le bambine si interessino a lei, le facciano compagnia e le raccontino le loro cose |…..|. Con le bambine posso essere più gentile per dare loro una migliore idea di quanto sia ancora più grande l’amore di Dio; posso essere  più allegra affinché anche loro lo siano |…..|. Con Paolo devo essere più gentile, |…..| più interessata al suo lavoro e alle sue attività, più affettuosa. In generale, per tutti in casa, devo pensare più alle persone che alle cose.

Sul tema della libertà del cuore:

(Autunno 1971, dopo aver meditato Isaia 43, 11: “Io, io sono il Signore, fuori di me non esiste un Salvatore”):

So che Tu sei la vera felicità; sei Tu che ci liberi dall’angoscia, dalla noia della vita. E non che io viva triste e rassegnata nella speranza della gioa del Paradiso, perché come Ti trovo sento già gioia, sono già felice. Ricordo alcuni momenti spirituali molto belli |…..| momenti di gioia intensa, momenti in cui Tu eri vivo nell’anima. Però spesso ci lasciamo distrarre nel mirare a questo: ci distraggono la vita affannosa, l’ansia del lavoro, del guadagno, la cura dei beni materiali, la cura della casa, del vestito, del cibo, dello studio, del corpo. Cose tutte belle e giuste, ma che, fatte con esagerazione, sembrano diventare il fine e non il mezzo per trovare la Tua grazia. ……

 

(Autunno 1973, dopo aver meditato 1 Gv 1, 5-7: “Dio è luce, e in lui non ci sono tenebre! ….. Ma se viviamo nella luce, come Egli stesso è nella luce, noi siamo in comunione scambievolmente gli uni cogli altri …..”):

E’ bello, è vero, lo constato molte volte. Eppure spesso mi lascio trascinare dall’ansia, dal molto lavoro; dormo poco e quando sono stanca i nervi cedono, e diventa più difficile dimensionare tutto nella Tua luce. Se sto nella Tua luce, che poi é grazia, che é gioia, tutta la vita é più felice, per me e per quelli che mi circondano (comunione). Signore, dammi l’abbondanza del tuo Spirito perché io possa sempre stare nella Tua luce.

 

(Circa 1974, dopo aver meditato sulla conversione di S. Paolo, in particolare At 9, 21-22: “Tutti quelli che lo ascoltavano ne erano meravigliati, e si domandavano: “Ma non é lui che in Gerusalemme era lo sterminio di coloro che invocavano questo nome (di Gesù)? …..):

Tutti ci possiamo convertire e possiamo cambiar vita. Non giudichiamoci mai irrecuperabili e non giudichiamo mai gli altri irrecuperabili, perché le vie del Signore sono infinite. Se qualcuno mi pare irrecuperabile, direi di pregare molto per lui.

 

 

INFORMATIVA ART. 13 D.Lgs 196/03 – UTILIZZO COOKIE

Con la presente si descrivono le modalità di gestione del presente sito in relazione all’utilizzo dei cookie e costituisce un’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del d.lgs n. 196/03 a coloro che usufruiscono dei servizi forniti dal sito.

 

cookie

Utilizzo cookie

I cookie sono file di testo che i siti internet inviano ai dispositivi di accesso a internet degli utenti/visitatori (solitamente ai browser) dove sono memorizzati per essere ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita dei medesimi utenti. Vi possono essere:

 

1) cookie tecnici: cookie di sessione (garantiscono la navigazione e la fruibilità dei siti), cookie di funzionalità (permettono agli utenti di selezionare determinati parametri nella navigazione ad es. scelta di un prodotto da acquistare o lingua utilizzata) e cookie analytics utilizzati dai gestori dei siti per raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come visitano i siti;

2) cookie di profilazione utilizzati per inviare messaggi promozionali in relazione alle preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione o alle specifiche sezioni visitate;

3) cookie di terze parti: cookie non installati dai siti che gli utenti visitano ma da siti terzi che installano cookie mediante i primi siti.

Si informano i navigatori che il presente sito utilizza cookie tecnici di sessione che hanno lo scopo di garantire la navigazione del sito e memorizzano i dati inseriti nei form pubblicati. I cookie di sessione non vengono memorizzati in modo persistente sui dispositivi dei navigatori e svaniscono con la chiusura dei browser. I visitatori possono sempre scegliere quali cookie autorizzare mediante le specifiche configurazioni dei propri browser trovando le opzioni generalmente nelle tabelle Opzioni/Privacy.

Nel caso i navigatori disattivino i cookie tecnici rischiano di non potere utilizzare alcune parti del sito.

Mediante il presente sito vengono installati sui dispositivi dei navigatori cookie anonimizzati di Google Analytics che forniscono a al proprietario del sito dei rapporti in forma aggregata che riguardano la frequenza con cui gli utenti visitano le pagine del sito e per quanto tempo vi permangono. Il proprietario del sito non è responsabile del predetto trattamento di dati svolto da Google che comunque rispetta le disposizioni relative alla protezione dei dati di ‘Safe Harbor Principles’ e partecipa al programma ‘Safe Harbor’ del Ministero Americano del Commercio.

I navigatori:

1) possono consultare l’informativa privacy della società Google Inc., relativa al servizio Google Analytics, al linkwww.google.com/analytics/learn/privacy.html

2) per rifiutare l’utilizzo dei cookie di Google Analytics, come indicato sul sito di Google al link support.google.com/analytics/answer/181881?hl=it, devono modificare la configurazione dei browser scaricando il componente aggiuntivo per la disattivazione del JavaScript di Google Analytics (ga.js, analytics.js, dc.js) al link tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

La disabilitazione dei cookie di Google Analytics non impedisce di usufruire del presente sito, tuttavia, ostacola il proprietario del sito nell’effettuare le predette statistiche.

 

Tutte le informazioni possono essere comunque trovate qui, sul sito del Garante della Privacy:  http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884

Il Garante della Privacy ha reso disponibile una guida in PDF  – denominata “kit di implementazione” – che chiarisce tutti i dubbi e spiega le procedure da seguire per mettersi in pari con la legge  (potete scaricare il KIT di implementazione in PDF dal sito sopra indicato).

Sostegno all’ Associazione

Le spese della nostra Associazione comprendono quasi esclusivamente: i costi per la stampa e l’invio del notiziario a più di mille persone, l’eventuale invio di comunicazioni (quali: il rinnovo della giunta dell’Associazione, il programma e l’invito per la celebrazione dell’anniversario della morte di Anna Maria), l’acquisto di pubblicazioni dell’Editrice Ancora e i viaggi per partecipare ad incontri di presentazione di Anna Maria. Chiediamo, laddove possibile, un contributo a sostegno di queste spese che hanno un peso economico che in questo periodo fatichiamo a sostenere. Ringraziamo col cuore, fin da ora, chi vorrà darci una mano!

Conto corrente postale: 24612236

intestato ad “Associazione Amici di Anna Maria”

Grazie per il sostegno che ci date! Segnalateci un vostro indirizzo di posta elettronica e sarete informati sull’evoluzione delle nostre attività.

grazie-medio

Dal santuario della Madonna del Prodigio

Lo scorso anno avevamo scritto di una bella iniziativa proposta dal rettore del Santuario della Madonna del Prodigio di Garzola (Como) che invitava genitori, nonni, accompagnatori, mamme in attesa, a recarsi con i loro bambini, presso questa chiesa (che è anche riferimento spirituale per gli sportivi) per la loro benedizione. Questo rito si tiene ogni prima domenica di ogni mese dalle ore 15 alle 18,30. L’iniziativa continua e don Maurizio Salvioni sarà contento di ricevere tanti piccoli.

Le preghiere itineranti

Lo scorso anno abbiamo proposto un percorso di preghiera “itinerante”. Ci siamo recati, infatti, ogni mese a partire dal mese di maggio e fino a novembre, presso alcuni santuari mariani che ci hanno dato ospitalità molto gradita. Sono state belle esperienze, condivise anche con le comunità locali e con i loro pastori, purtroppo poco partecipate. Ogni volta abbiamo sempre recitato il Santo Rosario e presentato la figura di Anna Maria e L’Associazione e i suoi fini. Non sono mancati momenti di convivialità e di allegria: anche questo fa chiesa!

Ricordiamo che siamo stati a: Guanzate, santuario della Madonna del latte (don Mauro Colombo); Drezzo santuario di Madonna Alta (don Sergio Bianchi); Monguzzo, santuario della Madonna di Lourdes (don Isidoro Crepaldi); Garzola, santuario della Madonna del Prodigio (don Maurizio Salvioni); Maccio di Villaguardia, santuario della Trinità Misericordia (ora: don Gianluigi Zuffellato, l’anno scorso don Luigi Savoldelli). Ringraziamo di cuore i rettori dei santuari che ci hanno dato queste opportunità di pregare e stare insieme nella gioia.

Comunicazione importante

UN AVVISO DI SERVIZIO PER TUTTI GLI ADERENTI ALL’ASSOCIAZIONE

Se già non lo avete fatto, vi chiediamo di comunicarci le variazioni di residenza. In particolare i trasferimenti di sacerdoti e religiosi sono piuttosto frequenti e se questo scritto perviene a confratelli, consorelle o parroci che sono stati destinati in sedi precedentemente riservate ad altri, chiediamo di farci avere notizie.

Chiediamo aiuto anche a parenti e amici di associati o simpatizzanti dell’Associazione nel darci comunicazioni di trasferimenti o di decessi, qualora venissero in possesso di questo Notiziario. E’ importante per l’aggiornamento dell’indirizzario.

Chi, inoltre, possiede un indirizzo di posta elettronica, se lo gradisce ce lo può comunicare, così ci consentirà di inviargli il Notiziario ed eventuali comunicazioni via e-mail.

Grazie per la collaborazione!